in

Apple è ancora ostile nei confronti delle crypto

Continua il conflitto tra Coinbase e Apple diversi mesi dopo l’avviso di Coinbase ai clienti in merito alla possibile rimozione di un’applicazione dall’App Store.

Brian Armstrong, il CEO di Coinbase, ha twittato il 22 agosto che Apple continua a bloccare alcune funzionalità per le criptovalute, tra cui l’opportunità di guadagnare denaro e i browser di applicazioni decentralizzate (dApp) senza restrizioni:

“Per anni Apple è stata molto restrittiva e ostile nei confronti delle criptovalute. Continua ancora oggi a bloccare alcune funzionalità, tra cui la possibilità di guadagnare con le criptovalute completando attività, e i browser di dapp senza restrizioni.”

A dicembre, Coinbase ha avvertito i suoi clienti della possibile rimozione forzata del browser di dApp dalla sua applicazione per rispettare i criteri dell’App Store di Apple. In quel periodo, sia Apple che Google, con l’app store Google Play di Android, erano intenzionati a rimuovere le dApp dal proprio network.

Apple, e in particolare il suo App Store, è stata recentemente oggetto di critiche relative a condizioni ingiuste per gli sviluppatori e i publisher di app. The Wall Street Journal, The New York Times e lo sviluppatore di videogiochi Epic Games hanno criticato Apple con l’obiettivo di convincere la compagnia a introdurre termini più equi per gli sviluppatori.



Source link

Una whale di Bitcoin ha venduto BTC a 12.000$ dopo 2 anni di HODL

Ricercatore mina di nuovo i blocchi di Satoshi per scoprire i suoi segreti