in

Adam Back svela BMN, il nuovo mining security token di Blockstream

Il 29 marzo, la società tech canadese Blockstream ha annunciato il lancio di un security token supportato dal mining dell’azienda.

Il token offre un’alternativa d’investimento in Bitcoin: anziché comprare le azioni di società che minano BTC, gli investitori qualificati non statunitensi possono avere un’esposizione alla criptovaluta tramite il security token Blockstream Mining Note. BMN rappresenta i 2.000 terahash al secondo prodotti dalle strutture di mining della società.

I Bitcoin minati per BMN saranno tenuti in custodia per tre anni e distribuiti ai possessori del token alla fine di questo periodo. Blockstream pianifica di avviare le operazioni di mining entro il 9 luglio.

La Security Token Offering (STO) di BMN si terrà su STOKR, un marketplace d’investimento europeo dedicato agli asset digitali alternativi. La prima tranche del token sarà emessa a partire dal 7 aprile, al prezzo di 240.000$ ciascuno: questa cifra rappresenta anche l’investimento minimo per partecipare alla distribuzione.

“BMN dà diritto all’hash rate prodotto dai miner di Bitcoin presso le strutture di colocation di #BlockstreamMining, presenti in tutto il mondo. In quanto security token, $BMN è soggetto a certi requisiti normativi e garantisce agli investitori ricorso legale e un alto livello di trasparenza.”

Nell’annuncio, pubblicato sul sito web di Blockstream, il CEO Adam Back e il CIO Chris Cook hanno sottolineato i benefici dell’esposizione a un security token rispetto all’investimento diretto in infrastrutture per il mining:

“Legando il mining a un token scambiabile, BMN offre agli investitori maggiore flessibilità rispetto ad un tradizionale investimento in infrastrutture per il mining. Gli investitori possono calibrare la loro esposizione al mining di Bitcoin scambiando BMN sul mercato secondario.

Espandendo la partecipazione degli investitori alla Proof-of-Work di Bitcoin, BMN rafforza anche la sicurezza e la resistenza alla censura del network di BTC. È un vantaggio per tutti, sia per gli investitori che per la rete.”

L’esposizione al mining di Bitcoin si è dimostrata essere un’opzione remunerativa per molti investitori. Il 22 marzo, Cointelegraph ha riportato che le azioni delle quattro più grandi società di mining hanno registrato un aumento del 5.000% negli ultimi 12 mesi, comparato ad una crescita del 900% per Bitcoin nello stesso arco di tempo.



Source link

Chipotle: 100.000$ in Bitcoin per il Burrito Day

Nel 2023 una Bugatti costerà 1 bitcoin