in

‘90% di probabilità’ che BTC non scenda mai più sotto gli 11.000$

Secondo il creatore di un modello di valutazione per Bitcoin basato sulla Legge di Metcalfe, è probabile che il crypto asset avrà un prezzo di circa 12.000$ entro la fine di novembre e raggiungerà 1 milione di dollari nel giro di un decennio.

In un thread pubblicato su Twitter l’11 ottobre, Timothy Peterson, Global Macro Manager presso Cane Island Alternative Advisors, ha dichiarato che c’è il “90% di probabilità che Bitcoin non chiuderà mai più sotto gli 11.000$.” Sebbene Peterson sia assolutamente serio, la previsione richiama il diffuso meme sulla “ultima possibilità” di comprare Bitcoin sotto i 10.000$, che si è spesso dimostrato errato.

“Questa potrebbe essere l’ultima opportunità per comprare Bitcoin sotto i 10.000$.”

Tuttavia l’analista spiega che il suo modello, ideato nel 2017, si è finora dimostrato abbastanza attendibile. Peterson sostiene di aver previsto correttamente i prezzi di fine anno della criptovaluta per gli ultimi due anni. Per il 2018, ha pronosticato un prezzo di 3.500$, e il prezzo effettivo il 31 dicembre si trovava a 3.782$, una differenza del 7%. Peterson ha anche previsto una fascia media di 7.000$ per la fine del 2019. Il prezzo di Bitcoin registrato alla fine dell’anno è stato 7.243$.

Usando questi metodi, l’analista prevede che Bitcoin (BTC) sarà valutato a 100.000$ entro gennaio 2024 e a 1 milione di dollari entro marzo 2028. Inoltre, ha rilasciato una previsione molto specifica per il prezzo esatto nella giornata del 30 novembre per gli scettici che dubitano della precisione del suo modello:

“Il 30 novembre 2020, il prezzo di #Bitcoin sarà pari o superiore a 12.000$ (90% di probabilità). Scrivetelo, fate uno screenshot, quello che volete. Non mi interessa se mi credete o no.”

L’offerta di Bitcoin è facilmente verificabile (oltre 18,5 milioni di monete al momento della stesura) e Peterson crede che la domanda possa essere misurata dal numero di wallet BTC. Usando queste informazioni, Peterson ha creato un modello di prezzo basato sulla Legge di Metcalfe, secondo cui il valore di una rete di comunicazioni è proporzionale al quadrato del numero dei suoi utenti. Nel caso di Bitcoin, il prezzo sarebbe proporzionale al quadrato del numero di utenti connessi che possiedono monete sulla blockchain. In sostanza, BTC diventa più prezioso man mano che l’adozione aumenta. “La Legge di Metcalfe è un fatto matematico e scientifico, come la forza di gravità e E=mc2,” ha aggiunto l’analista.

Il modello “lowest price forward” di Peterson è un concorrente del modello di valutazione più popolare per Bitcoin, lo stock-to-flow (S2F), creato da PlanB, un utente di Crypto Twitter, che prevede un prezzo di 288.000$ per Bitcoin entro il prossimo halving.

Tuttavia, il co-fondatore e chief investment officer di ByteTree, Charlie Morris, ha recentemente rilasciato un report cercando di smentire il modello S2F. Morris sostiene che, poiché l’offerta di Bitcoin è fissa, la domanda ha più probabilità di determinare il prezzo, oltre a sottolineare che il ruolo economico dei miner di Bitcoin sta diminuendo col passare del tempo.

Ci sono molte ragioni per cui il prezzo di Bitcoin può aumentare o diminuire,” ha commentato Morris. “Ma lo S2F non è una di queste.

Il gruppo di follower su Twitter di Peterson, composto da 8.050 utenti, non è nulla in confronto ai 139.200 di PlanB, quindi il suo messaggio potrebbe non avere la stessa portata dello S2F per ora. Nonostante le loro differenze, entrambi i modelli di previsione suggeriscono un futuro rialzista per Bitcoin.

Nel 2021 vedrete succedere cose incredibili in Bitcoin,” ha affermato Peterson.



Source link

Raoul Pal: Bitcoin a 1 milione di dollari in 5 anni

Una nuova proposta di legge spagnola potrebbe complicare l’uso delle crypto nel Paese