in

2 milioni di dollari per una soluzione per lo staking su Ethereum 2.0

Mettere in staking ETH sulla nuova blockchain di Ethereum 2.0, Beacon Chain, significa immobilizzarli per molti mesi. 

Infatti fino a che l’attuale blockchain non sarà “agganciata” a quella nuova, gli ETH immobilizzati sul deposit contract di Ethereum 2.0 non possono essere sbloccati. 

Questo avverrà tra diversi mesi, forse nel 2021 o forse addirittura nel 2022, pertanto chi oggi vuole mettere ETH in staking deve necessariamente tenerli immobilizzati per diversi mesi. 

Tuttavia gli strumenti della DeFi consentono di aggirare il problema. 

Uno di questo, Lido, sta per lanciare una sua mainnet che consentirà di mettere in staking ETH sul proprio protocollo, dando in cambio agli utenti una pari quantità di token stETH (staked ETH).

In questo modo sarà possibile mettere in staking i propri token ETH, ma avendo in cambio degli altri token stETH che li rappresentano alla pari, da utilizzare in altri protocolli DeFi. 

Si potranno redimere i token stETH solo quando i token ETH in staking saranno rilasciati, ovvero al momento dell’aggancio tra la Beacon Chain e l’attuale blockchain di Ethereum, restituendoli al protocollo Lido e riottenendo in cambio tutti gli ETH messi in staking.  

In cambio Lido trattiene una commissione del 10% sui premi ricevuti per lo staking, ma a differenza di altre soluzioni simili, come quelle offerte ad esempio dagli exchange centralizzati, non è custodian. 

Una soluzione decentralizzata per fare staking con Ethereum 2.0

Ovvero si tratta di una soluzione decentralizzata che consente agli utenti di detenere il pieno controllo delle chiavi private, ovvero il possesso esclusivo degli ETH e degli stETH. 

Lido Finance ha annunciato di aver raccolto finanziamenti per 2 milioni di dollari per il lancio della sua mainnet, che dovrebbe avvenire in dicembre. 

Tra gli investitori risultano esserci Semantic Ventures, ParaFi Capital, Terra, Stakefish e Staking Facilities, oltre ad alcuni business angel come Rune Christensen di MakerDAO, Stani Kulechov di Aave e Kain Warwick di Synthetix.

In realtà la testnet del protocollo è già disponibile su Ethereum Goerli da fine novembre, ma il processo di testing non si è ancora concluso. Grazie a questi nuovi finanziamenti il lancio della mainnet dovrebbe poter avvenire entro fine mese.




Source link

Christine Lagarde, presidente della BCE, ribadisce la necessità di una normativa globale per Bitcoin

Secondo Jack Dorsey, il futuro di internet dovrebbe basarsi sul modello di Bitcoin